La Bioregolazione cellulare è una scienza/tecnica che analizza l’elettro-struttura della  materia vivente ed interpreta i segnali  elettromagnetici cellulari e corporei, permettendo di individuare anche i corpi materiali interagenti  con la struttura della massa  biochimica fisiologica umana ed animale (funghi, batteri, protozoi ecc.). E’ una forma di applicazione "dolce" che non sottopone il paziente ad alcun carico organico tossico; non è invasivo, né doloroso. Raggiunge risultati eccellenti nelle applicazioni con patologie d’aggressione auto-immunitarie come allergie e intolleranze alimentari, così come in caso di neuro-dermatiti, asma bronchiali, bronchiti asmatiche, gravi eczemi cronici, poliartriti, stanchezza cronica e indebolimento del sistema immunitario. Si rivela particolarmente utile anche in caso di  intossicazioni da veleni ambientali, da virus, o per stimolare la cicatrizzazione di ferite post operatorie. E’ anche indicata per casi da reumatismi, da dolori di diversa natura come nevralgie, emicranie, cefalee di origine allergica e sindromi mestruali.  

Ogni unità biologica ha collegamenti di comunicazione con il relativo ambiente endogeno ed esogeno, che funzionano come un trasmettitore o ricevente. Queste due caratteristiche sono inseparabili dalla relativa esistenza. La qualità del trasferimento del segnale dipende principalmente dal collegamento della sostanza intercellulare. Se il trasferimento del segnale è inefficiente, nel modo del percorso o nell'elaborazione biocibernetica delle attività metaboliche dell'organismo, questa disfunzione conduce a disordini a livello di funzionalità, a livello istologico e/o a danni organici.

Perché è importante una buona microcircolazione
E’ nota l’importanza della microcircolazione e dei gravi problemi che possono derivare dal difettoso funzionamento di questo sistema : nel corpo umano c’è una rete di circa 96.000 Km di vasi che irrigano le cellule trasportando non solo ossigeno e elementi nutritivi, ma anche tossine, ormoni, cellule di difesa, etc.

Un precursore dei vari disturbi è rappresentato dall’emoviscosità.
La viscosità del sangue e' la resistenza di un fluido al flusso che può dipendere non solo dal contenuto e dalla qualita' dei globuli rossi, dall’aggregazione, dalla deformabilita’ eritrocitaria, etc, ma soprattutto dall'alimentazione e dall’idratazione che solo se ben equilibrate permettono al sangue il mantenimento delle giuste caratteristiche.
Migliore è la microcircolazione, migliore saranno tutte le funzioni fisiologiche legate al  buon funzionamento dell’organismo.

Acidosi
Per acidosi si intende un aumento dell'acidità ovvero quando il PH arterioso scende al di sotto del valore di 7. Essa può diventare una condizione critica per l'organismo nel caso in cui vengano prodotte o introdotte in misura superiore alla norma sostanze acide, oppure vengano sottratte sostanze alcaline.

Solitamente tale processo inizia nel tubo digerente (intestino).
In condizioni fisiologiche, l'acidosi del sangue si verifica per esempio in occasione di intenso sforzo muscolare, che porta all'accumulo di acido lattico nei muscoli; tale acido viene in parte trasformato mediante reazione di ossidazione all'interno del tessuto muscolare, ma in parte passa nel sangue, causandone l'acidificazione.

BIOTECH - VAT: IT05716360960 - REA:MI-1897417 - Milano - Italy
EU Area Manager and Distributor of
Hippocampus-BRT Ltd
copyright©2015-2016 - Legal Note
AVVERTENZE LEGALI:
Le informazioni fornite in questo Sito web non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo.

Il Titolare non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti.